prevenzione papilloma virus
aahhhh l’amore…e la prevenzione!

In autunno, tra ottobre e novembre, anche in Italia sarà disponibile il nuovo vaccino contro il papilloma virus.

E si attende che, uniformandosi a quanto raccomandato dalla Organizzazione Mondiale della Sanità, venga approvata la vaccinazione universale anti-HPV.

Ti interessa un consulto gratuito?

Puoi chiamarci, senza impegno, per capire come possiamo aiutarti!

Perché è importante vaccinarsi al papilloma virus?

È da anni che si conosce il ruolo oncogeno di questo virus. Scoperta che nel 2008 valse il Nobel al dott. Harald zur Hausen, il quale dovette lottare per far riconoscere la propria intuizione al mondo medico.

Ma a spaventare sono i numeri.

L’80% delle donne ed il 50% degli uomini sessualmente attivi contra il virus nella propria vita. Nella maggioranza dei casi il sistema immunitario sventa l’attacco nel giro di 1-2 anni.

Ma quando non ci riesce progredisce in maniera subdola e silente. E nell’arco di cinque anni può portare a lesioni precancerose, che aprono la porta ai tumori.

In entrambi i sessi.

Altri numeri?

Come riporta questo articolo della Fondazione Veronesi:

“Ogni anno in Italia si registrano all’incirca 2.000 nuovi casi di tumori legati all’HPV nei maschi, suddivisi fra carcinomi oro-faringei, ano-rettali e del pene, e 4.400 fra le donne comprendenti tumori dell’oro-faringe, vaginali e della cervice uterina. Non meno preoccupante è la stima diffusa dall’Istituto Superiore di Sanità circa le lesioni precancerose: 80.000 diagnosi annuali di condilomi genitali nei maschi e 130.000 fra le donne”

Che cosa ha di nuovo questo vaccino?

Sono già presenti due vaccini per il papilloma virus, uno bi-valente ed uno quadri-valente.

Questo invece è 9-valente. Il che significa che copre sette tipi di virus in più del bi e cinque del quadri-valente.

Un bell’incremento.

Ed oltre a questo aumenta anche l’efficacia, con valori del 97%, come confermano i dati di un ampio studio svolto in più paesi.

In pratica, se con i vaccini già esistenti era possibile prevenire il 70% dei tumori (numeri relativi alla cervice uterina), con questa estensione si potrà arrivare al 90%.

A chi è rivolto questo vaccino?

Ai giovanissimi.

prevenzione papilloma virus
La prevenzione nasce…prima!

Il papilloma virus si trasmette per via sessuale, sia genitale che orale.

Per un buon programma di prevenzione è importante che a vaccinarsi siano i giovani ancora non sessualmente attivi, dai 9 ai 14 anni.

Come dicevamo, di entrambi i sessi.

E questo è un tasto dolente per l’Italia, dove:

  • vaccino e prevenzione sono ampiamente accettati nella sfera femminile, anche se non si raggiungono i numeri auspicati
  • sono ignorati in quella maschile. Si pensi che l’offerta vaccinale universale è offerta ai maschi in sole 9 regioni (Trentino, Liguria, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Molise, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna)

Ma, uniformandosi alle linee guida mondiali, la copertura verrà estesa a tutti. Gratuitamente.

Volete qualche informazione in più?

Non esitate a contattarci!
Senza impegno saremo lieti di rispondere alle vostre domande per capire insieme se nel nostro centro potrete trovare le risposte che cercate!

Papilloma virus, il nuovo vaccino anche in Italia
Tag:
Call Now Button